Home

S.Nicolò

S.Nicolò

BENVENUTI NEL SITO DI AIPD ONLUS BELLUNO
Stampa

GIORNATA NAZIONALE DELLE PERSONE CON SINDROME DI DOWN


 

Il 10 e l'11 Ottobre 2015 l'AIPD sez. di Belluno sarà presente con i propri stand

nelle piazze principali di:

Leggi tutto...
 
Stampa

 
20 Settembre 2015 - Giornata della Rosa. Alle sponde del Veses

Marcia non competitiva a S. Giustina: Polisportiva “I geveri” e AIPD Belluno

 

Si svolgerà domenica 20 settembre, a S.Giustina, la manifestazione sportiva “Giornata della Rosa. Alle sponde del Veses” Si tratta di una marcia non competitiva, attraverso le vie del paese (centro ed alcune frazioni), che ha visto la sua prima edizione nel 1992, per iniziativa dell’Associazione Italiana Persone Down (AIPD) della provincia di Belluno, con la fattiva collaborazione dell’Amministrazione comunale e delle numerose Associazioni di volontariato del paese Così è stato per quasi vent’anni, con partecipazioni che hanno anche sfiorato i mille concorrenti in alcune edizioni. In qualche occasione con contorno di spettacoli e, sempre col premio, incluso nella iscrizione, del pranzo sotto il tendone allestito in piazza Maggiore.
Dopo qualche anno di pausa, su istanza della locale Polisportiva “I geveri”, si sono unite le forze della Polisportiva stessa e dell’AIPD per riprendere la tradizionale corsa, fondendola con un’altra tradizionale competizione podistica santagiustinese,“Alle sponde del Veses”.
Ci saranno due percorsi: uno di 5 Km, privo di barriere architettoniche e, quindi, fruibile anche da persone con disabilità motoria o da famiglie con bambini in tenera età; il secondo percorso, per podisti esperti misura circa dieci Km.
L’apertura delle iscrizioni sarà alle ore 9, ai banchetti predisposti attorno al tendone, in piazza Maggiore. Partenza alle ore 11, alle 13 pranzo sotto il tendone, e successive premiazioni; infatti, anche se la marcia è definita “non competitiva”, alla fine vi saranno dei premi, suddivisi per le categorie maschile-femminile: nella gara corta i premi sono riservati ai piccoli atleti,per i primi tre classificati,nelle classi di età 0-9anni e 10-14 anni; nella gara lunga la classifica è valida per atleti oltre i 15 anni, con premi per i primi cinque classificati. L’iscrizione costa 7 euro e comprende i ristori lungo i due percorsi , pranzo ed uno scaldacollo sportivo. E’ peraltro da sottolineare lo scopo benefico dalla manifestazione, perché il ricavato verrà devoluto a favore delle iniziative dell’AIPD Belluno per le persone con sindrome di Down, dalla più tenera età all’età adulta. A questo riguardo gli organizzatori desiderano ringraziare i numerosi commercianti ed im
prenditori del paese e della provincia che sponsorizzano l’evento, così come i molti cittadini che, nell’anonimato, danno il loro appoggio in vari modi alla “Giornata della Rosa”.
L’AIPD , infine, informa che , per l’occasione, saranno a disposizione anche i biglietti della Lotteria ( I° premio viaggio, con mèta a scelta, del valore di 700 euro, ed altri quaranta premi), estrazione il 18 ottobre.

Sabato 26 settembre ,sempre a S.Giustina, l’AIPD Belluno sarà presente con una sua squadra all’ulteriore manifestazione sportiva organizzata dalla Polisportiva “I geveri”, e cioè la 3 ore di corsa a staffetta lungo un circuito di 400 metri, privo di barriere architettoniche, nelle vie centrali del paese.Per l’AIPD correranno assieme ad alcuni volontari e familiari, anche alcuni ragazzi con sindrome di Down, che praticano abitualmente sport eche già si erano distinti alla prima edizione della staffetta.
 

 
Stampa

  Mostra fotografica "Uno scatto oltre l'immaginario"

  Forno di Zoldo

 

E’ aperta fino al prossimo 15 settembre, nei locali del Ristorante “L’Insonnia” di Forno di Zoldo la Mostra fotografica “Uno scatto oltre l’immaginario”: si tratta di una serie di fotografie scattate , nel corso di escursioni in ValBelluna ed in alta montagna ,anche nel vicino Trentino, dai ragazzi dell’AIPD( Assoc. Italiana Persone Down) di Belluno sotto la guida di alcuni fotografi della Rivista “Il Veses” ed il coordinamento del maestro di fotografia Teddy Turchet. Le foto sono state eseguite nell’arco di oltre un anno e sono suddivise per ciascuna delle quattro stagioni: …così è possibile ammirare le immagini invernale del lago di Calaita, quelle primaverili della fioritura dei narcisi a Pian di Coltura-Lentiai,la val di Zoldo e le pendici del Pelmo e il laghetto di Vedana d’estate, le colline di Zelant nei colori autunnali.
L’AIPD Belluno ha un rapporto privilegiato con la val di Zoldo,che si è formato, ormai da quasi dieci anni, durante la stagione invernale, grazie alla collaborazione con l’Associazione Dilettantistica  Sci Fondo della Valle con l’organizzazione  di un evento sportivo che vede protagonisti giovani con s. di Down ed altre disabilità intellettive del Veneto e di altre regioni, impegnati nello sci di fondo come nello sci alpino o con le “ciaspe” sulle piste di Palafavera.
Tra le altre iniziative, in atto o del prossimo futuro, dell’AIPD, segnaliamo: il Corso di avviamento alla musica “Canto,Suono,Racconto”, coordinato dal musicista Nelso Salton, per bambini con s. di Down dai 6 ai 10 anni, che è iniziato a fine giugno e sta continuando presso i locali messi gentilmente a disposizione dalla Biblioteca Comunale di S.Giustina.Questo corso è il primo approccio ad un progetto di più ampio respiro, che, se finanziato, vedrà anche il coinvolgimento  delle  varie classi della Scuola primaria frequentate dai bambini con sindrome di Down partecipanti al corso estivo.
Domenica 13 settembre, poi, si svolgerà la Festa delle famiglie presso l’Agriturismo “Malga Mezzo miglio” di Farra d’Alpago, occasione d’incontro per soci ed amici (sono aperte le iscrizioni in segreteria AIPD) e di un allegro rivedersi anche tra genitori e familiari che abitano ai capi opposti del territorio provinciale, per darsi reciprocamente …la carica per stimoli, attenzioni ed obbiettivi personali e sociali utili ai propri figli.
 

 
Stampa

 

Torneo di Bocce 2015 a favore dell'AIPD sezione provinciale di Belluno

 Lentiai campi Bocce area PEEP 28 luglio-1 agosto
 

Lentiai 2 agosto 2015 Si è concluso nella serata di ieri 1 agosto il Torneo di Bocce a Terne, giunto alla sua 13ma edizione, tradizionalmente organizzato dalla Bocciofila Follo Lentiai a favore dell’AIPD (Associazione Italiana persone Down della provincia di Belluno). Ben trentaquattro terne di giocatori si sono sfidate a partire dalla serata di martedì 28 luglio, prima di giungere alla fase finale, svoltasi nel pomeriggio di sabato 1 agosto. Ha vinto la terna della Bocciofila “Dolada” , secondo posto per “Cavarzano” e, a pari merito, al 3-4 posto “Pedavena” e “San Micel”.
In occasione della premiazione, la presidente AIPD Belluno, Ines Mazzoleni Ferracini, ha sintetizzato storia e significato dei progetti attualmente in corso per bambini e per giovani adulti con sindrome di Down ad opera dell’associazione stessa, ringraziando per il generoso contributo (millecinquecento euro) raccolto grazie al Torneo ed utilissimo per il finanziamento di tali progetti. Un grazie particolare ai dirigenti e soci della Bocciofila che da tanti anni si adoperano per l’organizzazione ed il successo di questo eventoanche per gli aspetti di accoglienza e ristoro per atleti e spettatori, oltre che per la cura degli aspetti agonistici. E’ doveroso, peraltro, riconoscere anche il merito “storico” di un genitore di Lentiai, Nando Zanella, che ha saputo creare un legame tra AIPD e, oltre alla Bocciofila, anche con Ass. Calcio Lentiai e Società Operaia Mutuo Soccorso che, in diversi frangenti dell’anno, promuovono iniziative a favore dell’AIPD Belluno. Dopo gli omaggi consegnati da alcuni dei ragazzi dell’AIPD, alla premiazione degli atleti hanno portato i saluti anche rappresentanti di Istituzioni ed Associazioni: l’Assessore Dal Magro per il Comune di Lentiai, Giorgio  Zampieri, presidente del Comitato d’Intesa della provincia di Belluno.
L’AIPD Belluno continua poi a riproporre la Mostra Fotografica “Uno scatto oltre l’immaginario”, raccolta di fotografie scattate, anche dai ragazzi dell’AIPD, durante una serie di escursioni compiute in Val Belluna ed in montagna (Valle di Zoldo e lago di Calaita) assieme ai fotografi della rivista “Il Veses”. La prossima sede della Mostra sarà, infatti, il Ristorante  “L’insonnia” di Forno di Zoldo, a partire da giovedì 13 agosto.

 

 
ATTIVITA’ ESTIVE DELL’AIPD BELLUNO Stampa

 I ragazzi dell’AIPD collaborano ad importanti eventi sportivi

 

   FELTRE 27 luglio 2015

  Domenica 26 luglio l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) di Belluno è stata coinvolta in alcuni aspetti organizzativi della “Montegrappa Cycling”, maratona ciclistica il cui percorso si snodava, con partenza ed arrivo a Seren del Grappa, tra il Feltrino, la Valsugana e la salita al Monte Grappa dal versante bellunese. Alcuni giovani adulti con sindrome di Down hanno collaborato al servizio di ristorazione di atleti ed accompagnatori, grazie a quanto già appreso col progetto specifico “Fuori Menu” ed esplicitato in precedenti occasioni presso qualche ristorante o in occasione di pranzi o cene di altre Associazioni. In quest’ultima iniziativa hanno avuto guida e collaborazione da parte delle volontarie Daniela Minella e Valentina Zucco.
Saranno attesi ad analogo impegno nelle prossime settimane estive, anche in altre due importanti eventi sportivi: il 16 agosto al “Giro del Lago di S.Croce”(podistico e ciclistico), ed il 27 settembre  alla gara podistica “Percorsi della Memoria” a Longarone.
L’immergersi nel clima della  Montegrappa cycling è stata un’ulteriore occasione, per i ragazzi dell’AIPD presenti, di affinare le proprie abilità e, nel contempo di condividere, reciprocamente, con pubblico ed atleti l’atmosfera sportiva e goderne in mezzo a tutti, così ci auguriamo che il pubblico abbia potuto apprezzare il loro impegno e la simpatia.
Sabato 1 agosto a Lentiai, presso i campi di Bocce dell’area sportiva PEEP si svolgerà la tredicesima edizione del Torneo di Bocce a Terne interprovinciale, organizzato dalla Bocciofila Follo di Lentiai, per raccolta fondi a favore dei progetti dell’AIPD Belluno, tra cui quello di educazione alla musica e creatività  per i più piccoli, e quello di semiresidenzialità “Casa Mia” per i giovani adolescenti ed adulti.
 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>