Mission


L’Associazione ha lo scopo senza fini di lucro anche indiretto ed esclusivamente per fini di solidarietà sociale e di utilità sociale, di operare a favore delle persone con sdD e delle loro famiglie, indipendentemente dalla loro iscrizione a socio, in armonia con le finalità statutarie ed operative dell’AIPD Nazionale, nonché di contribuire allo studio della sdD (trisomia 21) ad una aggiornata informazione sulla stessa, all’inserimento ed integrazione scolastica, lavorativa e sociale a tutti i livelli delle Persone con sdD, accompagnando le stesse nel loro percorso di vita dall’infanzia all’età adulta.
A tale scopo l’Associazione si propone tra l’altro di:
– intervenire per dare ai familiari – fino dalla prima fase più critica del processo di accettazione della persona con sdD
– sostegno psicologico, informazioni estese e corrette, appoggi pratici, occasioni di incontro e di scambio di informazioni ed esperienze;
– facilitare l’indispensabile e proficuo inserimento di bambini e ragazzi con sdD nelle scuole di ogni ordine e grado;
– promuovere ed organizzare ogni attività atta a favorire l’inserimento di tutte le persone con sdD nella società e nel mondo del lavoro e la loro accettazione a tutti i livelli, anche con l’organizzazione e la gestione di progetti per lo sviluppo dell’autonomia personale ed esterna e di corsi di formazione professionale, anche con la partecipazione del mondo imprenditoriale e produttivo;
– promuovere la realizzazione di strutture e servizi adeguati per rispondere alle esigenze, anche residenziali, dell’età adulta come previsto dalle norme vigenti, assumendosene, se necessario, la gestione diretta;
– raccogliere, per un’ampia divulgazione al più vasto pubblico e con i più vari mezzi, ogni informazione sulla natura della sdD, nonché sulle circostanze che sembrano favorirne l’insorgere e sulle misure preventive rese disponibili dalla scienza; promuovere ricerche, anche attraverso l’istituzione di borse di studio, per il reperimento di ulteriori e migliori informazioni sia per la prevenzione che per la messa a punto del programma più idoneo per lo sviluppo delle potenzialità fisiche, mentali ed espressive delle persone con sdD; favorire la diffusione delle informazioni e delle conoscenze anche attraverso proprie pubblicazioni;
– creare una rete di consulenti formata da medici, operatori sanitari, scolastici e sociali sensibili ed interessati alla sdD, al fine di conseguire una migliore assistenza generale; favorire con ogni mezzo la formazione e l’aggiornamento di operatori sanitari, scolastici e sociali, anche organizzando direttamente convegni e corsi per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado e per gli operatori sociosanitari;
– diffondere la conoscenza degli strumenti operativi, legislativi e previdenziali di cui possono usufruire tutte le persone con sdD;
– offrire agli organi legislativi e di governo dello Stato, della Regione e degli altri Enti Locali, una responsabile collaborazione nell’applicazione delle norme vigenti, nella formulazione di piani e programmi, nello studio di nuovi provvedimenti, esplicando, dove occorra, opera di persuasione, stimolo e pressione;
– tenere i contatti con tutte le associazioni che si occupano delle persone con sdD, con disabilità e dell’infanzia in generale per coordinare con esse le attività di rivendicazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica e scambiare con esse le informazioni utili relative alle attività svolte nelle singole associazioni;
– tutelare la dignità della persona con sdD e gli altri suoi diritti sanciti dalla Costituzione Italiana e dalla Dichiarazione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità;
– patrocinare, promuovere, curare, organizzare iniziative o attività culturali, sportive, ricreative che ì siano ritenute dal Consiglio di Amministrazione opportune per perseguire gli scopi dell’Associazione.